Echinacea purpurea

La regina dell’erboristeria. Quando usarla e come

L’echinacea purpurea è una pianta erbacea della famiglia delle asteracee. Di questa famiglia non è la sola ad avere proprietà officinali, anche l’echinacea pallida e l’echinacea angustifolia hanno le stesse proprietà ma la specie purpurea è la più ricca e quindi la più utilizzata in erboristeria e medicina.

Negli ultimi tempi l’echinacea si trova anche in preparazioni acquistabili sugli scaffali dei supermercati. Tisane, infusi e integratori che sfruttano il potere stimolante del sistema immunitario noto sin dall’antichità.

L’echinacea in effetti ha un forte potere immunostimolante soprattutto abbinata ad altre piante con proprietà analoghe. Ad esempio, per prevenire i malanni stagionali ,si abbina frequentemente a propoli e rosa canina.

L’unico accorgimento, se si assume l’echinacea come integratore o tramite infusi e tisane per stimolare il sistema immunitario, è di non superare mai le 2 settimane consecutive di trattamento, che ha i suoi effetti ottimali se effettuato qualche settimana prima dell’arrivo della stagione dei malanni.

Meno note sono invece altre proprietà dell’echinacea purpurea. Questa potente erba officinale ha infatti un potere antinfiammatorio grazie alla presenza di glicoproteine note anche per gli effetti antibiotici e antivirali.

L’isobutillamide invece, altra sostanza contenuta in questa pianta, aiuta a contrastare funghi e parassiti come la candida.

Infine le proprietà antiossidanti e di contrasto ai radicali liberi grazie a polifenoli e vitamine A, C e E fanno dell’echinacea un’ottima alleata naturale anche in cosmetica.

Oltre all’assunzione tramite infusi e tisane o integratori alimentari in forma di pillole, l’echinacea si trova come tintura madre, per uso esterno (impacchi e applicazioni locali in caso di ferite e affezioni cutanee per stimolarne la guarigione) e per uso interno per aiutare a contrastare infezioni in corso.  

L’echinacea si trova anche in alcune preparazioni specifiche come colliri per la cura della congiuntivite, fiale per la somministrazione intramuscolare, sciroppi dove l’echinacea è abbinata ad altri alleati naturali come la malva, la propoli, l’eucalipto e spray per uso esterno con la stessa funzione della tintura madre, ma più facili da utilizzare.

Come detto sopra infine l’echinacea viene utilizzata anche in cosmesi per prodotti per pelle e capelli.

I suoi mille usi e effetti benefici fanno di questa straordinaria pianta officinale, utilizzata dalla notte dei tempi e commercializzata già dall’inizio del 1800, la regina dell’erboristeria. Poche sono le piante ad oggi conosciute con un così ampio campo d’azione. Un alleato per tutta la famiglia e per tante piccole problematiche frequenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *