Cosa sono i fanali posteriori di un’auto?

Disporre di una adeguata e a norma illuminazione, vuol dire fornire e avere una perfetta visibilità. I fanali posteriori di un’auto, permettono di farci vedere da chi ci sta dietro, e questo si tramuta in una maggiore sicurezza per tutti. Non per nulla, è considerato, a pieno titolo, come un importantissimo e fondamentale dispositivo di sicurezza.

Una valenza che poi assume un ruolo vitale ove ci si trovasse a guidare in condizioni di scarda visibilità. Il loro perfetto funzionamento, pertanto, non può essere ritenuto un mero optional, considerata l’importanza al fine di essere visti dagli altri utenti della strada.

 La loro funzione

Essi congiungono contemporaneamente svariati elementi di quella che è l’indicazione luminosa, ossia, assolvono più compiti allo stesso tempo. Manifestare il momento in cui una automobile effettua una frenata, certamente, è tra i più importanti suoi compiti. In pratica, questo evento si evidenzia quando diventano di color rosso i fanali d’arresto.

Altra loro funzione, di certo non inferiore come importanza, è quella determinata dalle cosiddette luci di posizione, le quali sono di particolare utilità nel caso in cui il mezzo transiti su strada in condizioni di limitata visibilità. Oggigiorno, i modelli di macchine moderne, si vedono, anche, equipaggiate da dei fari antinebbia posteriori, i quali favoriscono una maggiore visibilità della macchina proprio in presenza di sfavorevoli condizioni meteorologiche.

 

Altra loro funzione, è quella riconducibile alla segnalazione di effettuazione di una marcia indietro del mezzo. Il colore apposito, in tal caso, è quello bianco, il quale, in pratica, avverte tanto gli altri automobilisti quanto i pedoni che il mezzo sta procedendo o effettuando una retromarcia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *